E’ coltivata nel cuore della Sicilia, con la passione che si tramanda di padre in figlio. I frutti vengono insacchettati a giugno direttamente sull’albero,  uno per uno, e maturano senza pesticidi o prodotti chimici. E’ un Presidio Slow Food.