Lavorazione

In ogni mia gelateria lavoriamo così

Gli ingredienti sono importanti. Ma diciamo la verità: tanta differenza sta nel come si fa il gelato.

Fare il gelato è come cucinare: se non sai come trasformarla al meglio, scegliere una buona materia prima è inutile. Per questo motivo, il più importante ingrediente delle mie ricette è… il gelatiere!
La nostra è un’avventura partita in famiglia – con mio cognato, con mia moglie – e mano mano si è allargata a persone che ora ne fanno parte: le donne e gli uomini che vedete qui sono cresciute con me diventando gelatieri esperti.

In ognuna delle gelaterie Marchetti c’è un gruppo di professionisti – formati da me – che mette talento e passione nel realizzare il gelato partendo dal latte, dalla panna, dallo zucchero, dalla frutta: prendono gli ingredienti, li pesano, creano la miscela, la pastorizzano, la fanno riposare qualche ora e poi la mantecano sul momento.

C’è chi sostiene che il gelato debba essere abbattuto e stoccato. Io non la penso così. Credo che il gelato migliore sia quello che tiri su con il cucchiaio direttamente dal mantecatore, come facevo da bambino nel laboratorio del bar dei miei genitori. Il gesto, già di per sé, è bellissimo, sa di infanzia, di golosità sincera. La consistenza è meravigliosa. E la genuinità massima: il nostro gelato è sempre appena fatto, non conservato in frigo per giorni.

Mi permetto di darvi un consiglio: quando arrivate, assaggiate il gusto che abbiamo in macchina. Ritroverete i sapori dell’infanzia. E del vero gelato artigianale.